Preghiera in famiglia: 5 aprile

La nostra diocesi ha preparato un sussidio di preghiera familiare per domenica 5 aprile 2020. Le celebrazioni eucaristiche restano sospese; i fedeli sono invitati a pregare nelle proprie case: a tale scopo è stato preparato questo semplice sussidio.

Triduo pasquale online

Le liturgie del giovedì, venerdì e sabato santo costituiscono una sola grande celebrazione della Pasqua di Gesù, scandita in tre momenti: l’intimità dell’ultima cena, l’agonia della passione, la gioia della resurrezione.

Sono liturgie uniche in tutto l’anno e hanno un forte carattere comunitario: per questo saranno celebrate da don Alberto alle ore 20.30 con diretta streaming sul canale YouTube “Parrocchia di S. Martino in Reda”. Crediamo che questa opportunità possa aiutarci a vivere questa Pasqua in un “clima di famiglia”, nonostante le restrizioni per l’epidemia.

In preghiera un’ora con Te

In primo piano

Scarica qui la traccia di preghiera.

Turni di preghiera:

  • DOMENICA 5 ore 12-13:
  • domenica 5 ore 13-14:
  • domenica 5 ore 14-15:
  • domenica 5 ore 15-16:
  • LUNEDI’ 6 ore 14-15:
  • lunedì 6 ore 15-16:
  • MARTEDI’ 7 ore 14-15:
  • martedì 7 ore 15-16:
  • GIOVEDI’ 9 ore 22-23: Luciana, Ivana
  • giovedì 9 ore 23-24: Marta, Sara, Fabiana
  • venerdì 10 ore 24-01: Nicoletta
  • venerdì 10 ore 01-02: Maria
  • venerdì 10 ore 02-03: Elide
  • venerdì 10 ore 03-04: Sabrina
  • venerdì 10 ore 04-05: Giorgio, Paolina
  • venerdì 10 ore 05-06: Antonietta, Gigliola, Fabrizio
  • venerdì 10 ore 06-07: Imelde
  • venerdì 10 ore 07-08:

Preghiera in famiglia: 29 marzo

La nostra diocesi ha preparato un sussidio di preghiera familiare per domenica 29 marzo 2020. Le celebrazioni eucaristiche restano sospese; i fedeli sono invitati a pregare nelle proprie case: a tale scopo è stato preparato questo semplice sussidio.

Preghiera in famiglia: 22 marzo

La nostra diocesi ha preparato un sussidio di preghiera familiare per domenica 22 marzo 2020. Le celebrazioni eucaristiche restano sospese; i fedeli sono invitati a pregare nelle proprie case: a tale scopo è stato preparato questo semplice sussidio.

Tutta la diocesi in preghiera contro il coronavirus

Il vescovo Toso propone a tutta la diocesi un triduo di preghiera alla Beata Vergine delle Grazie contro il coronavirus ed ogni malattia: giovedì 5, venerdì 6, sabato 7 marzo ore 20.45 reciterà il rosario nella cappella della Madonna in cattedrale.

La preghiera sarà fatta a porte chiuse: in fedeli sono invitati ad unirsi pregando nelle proprie case o seguendo la diretta streaming su Youtube (Sinodo dei Giovani – Faenza) o Facebook (GVFaenzaModigliana).

Preghiera in famiglia per le Ceneri

Visto il divieto di celebrare la Messa in questi giorni, siamo invitati a riscoprire la preghiera in famiglia:

  • sul tavolino in fondo alla chiesa ci sono i foglietti con le letture del mercoledì delle ceneri (26 febbraio) e della prima domenica di quaresima (1 marzo): possono essere presi liberamente e portati a casa per la preghiera;
  • per una preghiera famigliare nel mercoledì delle ceneri si può anche usare questo schema.

Benedizioni pasquali 2020

Le benedizioni non sono state fatte a causa delle restrizioni per l’epidemia COVID-19: don Alberto spera di poter recuperare nel mese di maggio.

Durante la quaresima il parroco farà visita a tutte le famiglie della parrocchia per le benedizioni pasquali. L’orario indicativo è dalle 15 alle 19: chi non potesse essere presente può concordare per giorni e orari diversi (cell. 329 1548 299 anche WhatsApp – parrocchiareda@gmail.com).

Uno dei grandi patriarchi della nostra fede è Giacobbe. Non era certo uno stinco di santo, eppure Dio lo ha scelto per portare avanti la sua storia di salvezza. Si racconta che una notte, mentre dormiva all’aperto con la testa poggiata su una pietra, Giacobbe fece un sogno: una scala poggiava sulla terra, mentre la sua cima raggiungeva il cielo e gli angeli di Dio salivano e scendevano su di essa (Genesi, cap. 28). Quando Giacobbe si svegliò disse: “certo, il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo” e chiamò quel luogo Betel, “casa di Dio”. Giacobbe si rende conto che anche nei gesti più quotidiani e nei luoghi più normali c’è una presenza forte di Dio. Queste benedizioni pasquali possano aiutarci a riscoprire la presenza di Dio nella nostra famiglia e nella nostra casa.

  • mercoledì 4marzo: Via Selva Fantina (pari da 50 a 72 e dispari da 63 a 109)
  • venerdì 6 marzo: Via Reda (pari da 212 a 180 e dispari da 257 a 241)
  • lunedì9 marzo: Via Reda (pari da 178 a 126 e dispari da 237 a 221)
  • martedì10 marzo: Via Cangia
  • mercoledì 11 marzo: Via della Cantina, via Cupa, Via Palazzone
  • venerdì13 marzo: Via Pianetta, via Fabbrerie, via Lunga, Via Badiazza
  • lunedì 16 marzo: Via Saldino
  • martedì 17 marzo: Via Sacramora
  • mercoledì 18 marzo: Via Burattina, Via Milana, via Corleto
  • venerdì 20 marzo: Via Argine Montone, via Gasparetta
  • lunedì23 marzo: Via Prati, via Modanesi, via Basiago
  • martedì 24 marzo: Via Selva Fantina (pari da 36 a 2, dispari da 31 a 1), Piazza Don Milani
  • mercoledì 25 marzo: Via Birandola (dispari da 5 a 125)
  • venerdì 27 marzo: Via Birandola (pari da 164 a 58)
  • lunedì30 marzo: Via Del Vecchio Borgo, via Birandola (pari da 2 a 52)
  • martedì 31 marzo: Via Caroli, Via Placci (pari)
  • mercoledì 1 aprile: Via Placci (dispari da 1 a 59)
  • venerdì3 aprile: Via Placci (dispari da 61 a 89)
  • lunedì 6 aprile: Via Guido Da Prata

Dalla cenere alla vita

Mercoledì 26 febbraio inizia il tempo di quaresima (S. Messa ore 20), un percorso di fede durante il quale la Chiesa ci prende per mano e ci accompagna domenica dopo domenica fino alla Pasqua.

Quest’anno nella solenne veglia pasquale del sabato santo (11 aprile) la nostra comunità celebrerà il battesimo di due bambine: il cammino inizia così con il rito penitenziale delle ceneri e culmina con l’acqua benedetta del battesimo. Mentre la vita biologica parte dall’acqua dell’utero e corre inesorabilmente verso la cenere della morte, secondo la logica del logoramento progressivo, la vita di fede fa il percorso contrario: c’è subito qualcosa da lasciare e da distruggere, perché poi la rinascita come figli di Dio rimanga per sempre, aprendoci all’eternità.

Veglia diocesana di preghiera

Il vescovo Mario Toso invita tutti i fedeli della diocesi (presbiteri, consacrati e consacrate, laici e laiche) venerdì 21 febbraio ore 20.30 in cattedrale per una veglia di preghiera nella solennità di S. Pier Damiani, patrono della nostra Chiesa locale. Affideremo a Dio e al Santo il cammino della diocesi, in questa fase attuativa del sinodo diocesano dei giovani. Il vescovo consegnerà ai presenti il testo della sua lettera postsinodale “Collaboratori della vostra gioia”.