Resoconti del consiglio pastorale 2019-2022

Pubblichiamo una sintesi della riunioni del consiglio pastorale parrocchiale.

Consiglio del 8 febbraio 2021

Aggiornamenti sui cantieri in parrocchia. Dopo la rottura del riscaldamento dell’asilo, si sono conclusi i lavori per la sostituzione dei tubi. La realizzazione dei nuovi bagni nel salone parrocchiale sta procedendo. Nei prossimi mesi partirà il cantiere per la ristrutturazione della canonica, con il contributo (70%) dei fondi CEI: rifacimento impianto elettrico, sostituzione infissi, adeguamento degli interni per la realizzazione di un appartamento indipendente posto al primo piano, riorganizzazione degli spazi in sacrestia. Realizzazione del nuovo riscaldamento in chiesa: prosegue la progettazione. Sostituzione fari nel campo sportivo: era già stato chiesto un preventivo; probabile sostituzione anche dei pali di sostegno.

Argomenti vari proposti dai consiglieri. Si decide di organizzare una nuova vendita di piadine, vista la buona riuscita di quella di S. Antonio: sabato 27 marzo (pomeriggio, dopo il catechismo) e domenica 28 (dopo la Messa delle 11). Conferma della raccolta ferro per sabato 10 aprile, in collaborazione con il Circolo CSI. Il Consiglio Economico ha deciso di affidare gli adempimenti fiscali allo studio Cericola, già esperto di parrocchie e associazioni. La gestione finanziaria rimane invece in parrocchia. Per le benedizioni pasquali, il Vescovo ha comunicato di non cominciare prima di Pasqua. Allo stesso modo per il momento non si possono programmare le Cresime.

Equipe ministeriali in parrocchia: considerazioni sulla proposta del nostro vescovo di formare e coinvolgere alcuni laici per la gestione della parrocchia. L’idea è di pensare a una struttura di parrocchia diversa da quella a cui siamo abituati; la necessità è nata per quelle parrocchie in cui non c’è più un parroco residente: in alcune diocesi si è iniziato a sperimentare dei “gruppi ministeriali” che hanno una durata di 3-4 anni, così da garantire un ricambio. Anche la nostra diocesi ha deciso di provare a ragionare su questa idea, per vedere se può essere applicabile a tutte le parrocchie. Lettura e breve discussione del documento del vescovo (pag. 25-31), da cui escono le seguenti riflessioni: titubanza, perché non si è ben capito cosa dovrebbero fare nello specifico questi gruppi di persone; forse un po’ fuori luogo per la nostra realtà; confusi e intimoriti dal sovraccarico di impegno per la formazione. Si decide di invitare al prossimo Consiglio don Massimo Goni, referente diocesano del progetto, per avere più chiarezza sull’argomento.

Prossima convocazione del Consiglio: lunedì 15 marzo alle ore 20.45.

^ torna su


Consiglio del 8 gennaio 2021

Organizzazione della Festa di S. Antonio. Di solito alla Messa viene distribuito anche il pane benedetto, per evitare assembramenti si propone di fare la distribuzione alla fine della Messa, lasciando le persone al loro posto, con qualche volontario che passa in mezzo alle panche. Per l’autofinanziamento d’asporto si è deciso di fare anche le piadine oltre alla porchetta.

Benedizioni Pasquali 2021. Valutiamo i possibili scenari per capire come procedere. Tra le varie proposte, piace l’idea della benedizione “tradizionale”, con il parroco che però rimane nei cortili o sulle soglie delle case, senza contatti. Dal Vescovo per ora non ci sono stati divieti né incoraggiamenti in questo senso, ma probabilmente stanno aspettando gli sviluppi da parte del Governo.

Prossima convocazione del Consiglio: lunedì 8 febbraio.

^ torna su


Consiglio del 30 novembre 2020

Aggiornamenti sulle celebrazioni in parrocchia per le prossime feste del Natale. I catechisti hanno proposto una Messa dedicata ai bambini, alle 17.00 del 24 dicembre. La proposta dell’ultimo consiglio era di aumentare il numero di Messe a Reda il 25 dicembre: 8.30 – 9.30 – 11.00 e 18.00. Si decide di celebrare la Messa del 24 alle 20.30 per rispettare il coprifuoco delle 22.

Aggiornamenti e idee per la festa di S. Antonio a gennaio. Alcuni consiglieri vengono incaricati di organizzare una attività di convivialità e raccolta fondi nel rispetto delle normative sanitarie, offrendo da asporto una paella, oppure una pizzata, oppure porchetta.

Inventare qualche segno di vicinanza e di contatto per sostenere a vicenda la nostra fede e il nostro senso di comunità. Si propone di fare un’edizione speciale di Redazione per Natale, da portare in tutte le case, coinvolgendo i bambini del catechismo per la distribuzione; vari parrocchiani potrebbero scrivere degli articoli. Qualcuno propone una catechesi settimanale online, guidata da don Alberto, con una parte in cui ci si possa confrontare.

Prossima convocazione del Consiglio: venerdì 8 gennaio.

^ torna su


Consiglio del 26 ottobre 2020

Messe in tempo di Covid. Don Alberto chiede se i consiglieri hanno sentito commenti dai parrocchiani per il fatto che la Messa feriale viene celebrata a Saldino, ma sembra che non ci siano criticità. Potrebbe porsi il problema che la chiesa si riempia nelle prossime domeniche (disponibilità totale di 104 posti), per esempio il giorno della Festa della Famiglia, la vigilia e il giorno di Natale: in questi casi si può aggiungere una Messa alle 8.30 oppure alle 9.30 (da decidere prossimamente). Si è constatato che i bambini e le famiglie non frequentano più la Messa domenicale: dai catechisti viene la proposta di celebrare ogni tanto una Messa al sabato pomeriggio durante l’orario di catechismo.

Aggiornamenti sulla Festa della Famiglia. Si farà la festa il 15 novembre soltanto durante la Messa, consegnando anche un regalo personalizzato alle coppie. Si è pensato anche di regalare un piccolo video a fine Messa, realizzato con le foto originali dei matrimoni dei festeggiati.

Ipotesi e suggerimenti per la festa di S. Antonio in gennaio. Si faranno alcune verifiche per capire se sia possibile organizzare la tradizionale lotteria.

Prossima convocazione del Consiglio: lunedì 30 novembre.

^ torna su


Consiglio del 14 settembre 2020

Festa di Prima Comunione 2021. La Prima Comunione, che negli ultimi anni era fissata all’ultima domenica di aprile, quest’anno coinciderebbe con il Torneo che il Reda Volley organizza ogni anno per il 25 aprile. Si decide quindi di anticipare la cerimonia a domenica 18 aprile 2021 per i bambini di quarta elementare.

Aggiornamenti su lavori edili in parrocchia. Tra poco (inizio ottobre) partiranno i lavori per la costruzione di nuovi bagni per il salone parrocchiale: il locale sarà costruito nell’angolo del piazzale, tra la cucina e il salone, aggiungendo una rampa di accesso per i disabili e un disimpegno davanti alla cucina. Previsione di durata di circa 3 mesi. Da Roma hanno approvato anche il progetto di ristrutturazione della canonica, il cantiere potrebbe partire anche prima di Natale. Il progetto per rinnovare il riscaldamento in chiesa invece è ancora in sospeso.

La celebrazione della Messa in tempo di Covid: come proseguire nell’imminenza della stagione invernale? Con l’arrivo dell’inverno si decide di celebrare le Messe feriali e la Messa serale della domenica al coperto, anche se questo richiede la sanificazione della chiesa ad ogni celebrazione. Dopo aver vagliato alcune proposte (tra cui l’uso del salone parrocchiale o della saletta dello sport), il Consiglio decide di preparare la chiesa di Saldino per la celebrazione delle Messe feriali da lunedì 12 ottobre. La Messa della domenica sera verrà celebrata nella chiesa di Reda dal 18 ottobre. Al termine delle celebrazioni si richiederà ai presenti un piccolo aiuto per la sanificazione.

Emanuele Casadio diventa diacono il 25 ottobre: quale partecipazione della nostra comunità? Per coinvolgere la parrocchia in questo evento, che è un’occasione preziosa e da valorizzare, i consiglieri decidono di organizzare una veglia di preghiera giovedì 22 ottobre con il coinvolgimento del coro. Inoltre si chiederà una testimonianza ad un sacerdote sul valore del diaconato, durante una Messa domenicale di ottobre. In queste due occasioni verranno anche raccolti fondi per regalare il camice che Emanuele indosserà durante l’ordinazione.

Festa patronale di S. Martino domenica 15 novembre: come organizzarsi? Verrà celebrata la Messa alle ore 11, con il rinnovo delle promesse nuziali e la presenza delle coppie che festeggiano 1, 10, 25, 50 e 60 anni di matrimonio. Vista la situazione di emergenza sanitaria si decide di rinunciare all’organizzazione del pranzo in parrocchia, ma si stanno valutando alcune alternative (pranzo in un ristorante) per poter comunque godere di un momento di convivialità comune.

Prossima convocazione del Consiglio: lunedì 26 ottobre alle ore 21.00.

^ torna su


Consiglio del 4 dicembre 2019

Di quale parrocchia stiamo parlando? Lettura e confronto su un brano del testo “La parrocchia, Chiesa pellegrina tra le case” del Vescovo Castellucci.

Partendo dal testo proposto i consiglieri hanno avviato una riflessione su quale sia l’idea di parrocchia che si vuole raggiungere. Sono emersi temi importanti e concreti, come l’accoglienza, il servizio, l’educazione, tutte prerogative che secondo i presenti una parrocchia ideale dovrebbe avere. C’è però un pensiero che ha accomunato tutti: qual è il modo per far accendere una scintilla di curiosità in chi non frequenta la parrocchia? Come poter trasmettere a tutti la gioia della fede? Come poter dire “in parrocchia si sta bene”? Sicuramente l’esempio di vita, di accoglienza, di buona disposizione è la soluzione migliore, ma anche l’accettazione dell’altro, per com’è, con pregi e difetti, perché possa sentirsi accolto, ben voluto e non giudicato. Un altro aspetto importante è la formazione, necessaria a chi deve trasmettere la fede, come i catechisti, ma anche a chi vuole far capire al prossimo la bellezza del messaggio del Vangelo; al tempo stesso però dobbiamo ricordarci che Gesù non ci chiede la perfezione, a volte bisogna solo buttarsi e accettarsi per quel che si è, d’altronde lo stesso Gesù ha scelto i suoi apostoli fra la gente normale, non erano certamente perfetti, ma sono comunque stati scelti.

Prossima convocazione del Consiglio: mercoledì 5 febbraio alle ore 21.00.

^ torna su


Consiglio del 30 ottobre 2019

Insediamento del nuovo Consiglio, con lettura dello statuto e stile di lavoro. Don Alberto dà il benvenuto ai consiglieri, con i quali viene letto lo statuto del consiglio per spiegarne scopo e funzionamento. Sullo stile di lavoro don Alberto spiega che i consiglieri dovranno lavorare in libertà, esprimendo liberamente il proprio pensiero e mettendo a confronto i vari punti di vista con lo scopo di fare qualcosa di buono insieme: la franchezza da parte di ciascuno sarà un arricchimento per tutti.

Proposta da parte dei consiglieri di temi e priorità da trattare in consiglio. Emergono vari temi, in particolare alcuni risultano comuni a molti consiglieri: come portare i giovani in parrocchia (proposte varie, come creare un luogo di ritrovo); come coinvolgere maggiormente le famiglie nelle varie attività parrocchiali.
Nei prossimi consigli si affronteranno i vari punti urgenti che di volta in volta si presenteranno, ma ci sarà anche il tempo di affrontare i temi usciti in questo consiglio, con la seguente priorità: idea di parrocchia; situazione ragazzi/giovani; uso della “Saletta dello Sport”; unità pastorale.

Aggiornamenti su festa di S. Martino e Lotteria di S. Antonio. L’organizzazione della festa di S. Martino procede. Per quel che riguarda la lotteria di S. Antonio il consiglio decide di riproporla anche quest’anno e di avviare le pratiche, che richiedono tempi tecnici lunghi.

Prossima convocazione del Consiglio: mercoledì 4 dicembre alle ore 21.00.

^ torna su