Resoconti del consiglio pastorale

Pubblichiamo una sintesi della riunioni del consiglio pastorale parrocchiale.


Consiglio del 16 gennaio 2019

1. Unità pastorale di Reda insieme alle parrocchie circostanti: senso di questo raggruppamento e proposte di possibili iniziative insieme.
Don Alberto introduce l’argomento spiegando che nel 2007 il vescovo Stagni raggruppò le 88 parrocchie del nostro territorio in 19 Unità Pastorali, diverse per composizione, ma unite dallo stesso stile o situazione pastorale. Recentemente il vescovo Toso le ha aggiornate riducendole a 18 e modificando in parte la composizione: in quest’ultimo aggiornamento la parrocchia di Ronco è stata accorpata all’unità pastorale di San Marco e Prada a quella di Russi. Oggi la nostra unità pastorale “Reda, Bareda e la Pì ad Curleda” comprende 6 parrocchie: Pieve Corleto, Basiago, S. Giovannino, S. Barnaba, Reda, Albereto (nella pratica diventano 8 con Ronco e Prada, finché don Antonio e don Giacomo continueranno a celebrarvi la Messa). Tra i parroci il vescovo sceglie un coordinatore: in questo caso è don Alberto, nominato un mese fa. Don Alberto chiede ai Consiglieri se si possa realmente, concretamente superare il campanilismo tipico delle parrocchie di campagna, non perché fare le cose insieme sia “più bello”, ma perché facendole insieme riescono meglio.
I Consiglieri, riflettendo insieme, elencano alcune attività che già ora si svolgono a livello di unità pastorale e che si potrebbero valorizzare maggiormente: percorso di formazione per adulti “Le Dieci Parole”, che ha avuto riscontri anche oltre l’unità pastorale; adorazione eucaristica mensile, a cui partecipano anche persone di Pieve Corleto e Basiago; gruppo Caritas; Corpus Domini; chiusura del mese di maggio; via crucis del venerdì santo.
In generale l’avvento delle unità pastorali viene visto come un’occasione positiva, ma probabilmente i tempi non sono ancora maturi per avanzare proposte concrete, da aggiungere a ciò che già ora si fa. Nel corso della seduta sono emerse alcune idee, come ad esempio i battesimi comunitari, cioè scegliere una o più date all’anno in cui si battezzano tutti i bambini della comunità; alcuni hanno proposto di fare durante l’anno alcuni consigli pastorali unificati, per cominciare a conoscersi meglio in vista di una futura collaborazione più stretta.

2. Proposta di una pizzata da asporto in parrocchia.
Il Consiglio approva la proposta di organizzare una pizzata da asporto, i cui proventi siano destinati alla parrocchia, indicativamente nel mese di febbraio.

3. Prossima convocazione del Consiglio: mercoledì 6 marzo ore 21.00.

^ torna su


Consiglio del 19 novembre 2018

Dimissioni del consigliere Sabrina Punzetti
Viene presentata la lettera di dimissioni di Sabrina Punzetti. Don Alberto chiede consiglio su come procedere alla eventuale sostituzione del consigliere, dal momento che si trattava di un membro non eletto, ma inserito in consiglio direttamente dal parroco. Vengono proposti alcuni nomi: don Alberto deciderà se contattarli.

Presentazione degli orientamenti pastorali del Vescovo
Si dà lettura di alcune parti degli “Orientamenti per l’anno pastorale 2018-2019: Un popolo in cammino verso Dio” scritti dal vescovo Toso per la nostra diocesi. Il Consiglio nelle sedute precedenti ha in parte già affrontato i temi e le fragilità su cui il Vescovo invita a riflettere.

Programmazione e verifica delle attività parrocchiali
Verifica sulla Festa della Famiglia: la festa ha avuto un riscontro positivo, anche se si poteva sperare una maggior partecipazione da parte dei parrocchiani. Per i consiglieri l’esperienza si potrà ripetere anche il prossimo anno, cercando di coinvolgere un maggior numero di persone per organizzare.
Festa di S. Antonio: è in programma per domenica 20 gennaio 2019 in teatro, con lotteria e intrattenimenti; la preparazione è appena cominciata e sta procedendo, seguita da alcuni responsabili.
Presentazione di due appuntamenti proposti dall’Azione Cattolica: dal 7 al 23 marzo 2019 si farà una settimana di Esercizi Spirituali proposti a tutta la Comunità parrocchiale, tema “I sei giorni della Creazione”; viene proposto un week-end formativo (a La Verna o altrove) rivolto a tutta la parrocchia, principalmente ai vari gruppi che operano in essa (consiglio pastorale ed economico, coro, gruppo Joy, catechisti, gruppo caritas, gruppo liturgico), tema “la Santa Messa”.
Discussione sulla giornata a sostegno dell’Opera Santa Teresa di Ravenna: dall’Opera hanno chiesto, come gli anni passati, se la parrocchia di Reda può dedicare una giornata a sostegno dell’Opera. Alcuni consiglieri sono scettici, altri favorevoli. Don Alberto si riserva la decisione, approfondendo circa l’effettiva natura caritatevole dell’ente.

Prossima convocazione del Consiglio: mercoledì 16 gennaio ore 20.45.

^ torna su


Consiglio del 15 ottobre 2018

1. Presentazione del lavoro svolto dal nascente gruppo Caritas di unità pastorale.
Fabrizio Liverani e Andrea Negri, in qualità di rappresentanti del gruppo Caritas dell’unità pastorale, presentano i progetti e le attività. Dopo aver creato un gruppo di circa 15 volontari e aver vissuto un periodo di formazione durato circa un anno, si è scelta la parrocchia di S. Giovannino come sede per il Centro di Ascolto, che sarà la base operativa del gruppo Caritas. I locali de, che hanno bisogno di una piccola ristrutturazione, saranno operativi in breve tempo. I volontari opereranno con aiuti concreti sul territorio per i più bisognosi, ma si occuperanno anche di fare formazione ai giovani, partecipare ad iniziative di preghiera e fare sensibilizzazione nei confronti delle parrocchie dell’unità pastorale, perché rimanga viva ed efficace l’attenzione di tutti nei confronti delle situazioni di povertà e bisogno.
Ai consiglieri di Reda viene chiesto di informare su situazioni di bisogno di cui fossero a conoscenza e di pubblicizzare l’esistenza del gruppo Caritas per reclutare nuovi volontari. Domenica 18 novembre, giornata mondiale del povero, sarà una ricorrenza da sottolineare con opportune iniziative.

2. Resoconto dei gruppi di lavoro.
Dopo il consiglio di settembre che ha riflettuto sull’Esortazione Apostolica “Gaudete et exsultate” di Papa Francesco, tre gruppi di lavoro hanno elaborato delle proposte concrete per far crescere la nostra comunità nel desiderio di una vita santa.
Tra tutti quelli emersi, gli argomenti che sono risultati i più urgenti sono:
• la necessità di coinvolgere le famiglie nelle attività della parrocchia, in particolare quelle del catechismo, per far conoscere il cammino proposto ai bambini, perché i genitori possano sentirsi partecipi e non solo spettatori;
• fare proposte concrete per i giovani, che dopo la Cresima spesso si allontanano dalla parrocchia, attivando un cammino di gruppo dove ognuno possa trovare lo spazio per esprimere le proprie potenzialità e sviluppare i propri talenti.

3. Prossima convocazione del Consiglio: 19 novembre ore 20.45.

^ torna su


Consiglio del 17 settembre 2018

Il Consiglio accoglie Stefano Pelliconi, in qualità di rappresentante dei catechisti, in sostituzione di Eleonora Ranzi.

In questo consiglio pastorale si è riflettuto insieme a partire dalla lettura di alcuni brani (nn. 6-24) della esortazione apostolica “Gaudete et exsultate” di Papa Francesco sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo. Il Consiglio era chiamato a rispondere alla domanda: come fare crescere le persone della nostra parrocchia nel desiderio di una vita santa?

Dopo una riflessione divisi in gruppi di lavoro, i presenti si ritrovano per condividere le varie riflessioni fatte.

  • Bisogna farsi carico della comunità, la nostra religione pone come obiettivo la salvezza di tutti, non del singolo.
  • Ognuno può rialzarsi dopo le cadute.
  • Nessuno è più bravo o più santo degli altri, nella nostra parrocchia dovremmo avere più rispetto per i diversi carismi, accogliendo il contributo che ciascuno può dare e cercando di stimolare a non accontentarsi.
  • Santificarsi nell’ordinario, nel quotidiano.
  • Lo Spirito Santo è in ognuno di noi, possiamo migliorare in questa consapevolezza.
  • È importante riuscire ad essere testimoni per gli altri.
  • La santità non è solo per pochi e questo ci dà speranza.
  • Nell’ambito della Chiesa ognuno deve fare la sua parte, se io non la faccio manca qualcosa nella costruzione finale: tutto si basa sulla testimonianza e sulla perseveranza.
  • La domanda fondamentale è come capire qual è la vocazione di ognuno, non c’è ovviamente una formula; uno degli strumenti è la preghiera.

Alla luce delle parole del Papa e delle riflessioni fatte dai consiglieri, per trovare proposte concrete per mettere alla prova lo stile e le attività della nostra comunità parrocchiale, si decide che i gruppi di lavoro si riuniranno autonomamente nelle prossime settimane, per poi riferire le loro conclusioni alla riunione del prossimo Consiglio, lunedì 15 ottobre.

^ torna su


Consiglio del 25 giugno 2018

1. Prossima festa della famiglia: data e organizzazione
In questa seduta si decide se cambiare o riconfermare l’evento dell’anno scorso: dopo una breve discussione i presenti concordano sul fatto che la cosa migliore sia fare la festa della famiglia insieme alla festa di S. Martino (domenica 11 novembre 2018), con lo stesso schema sperimentato l’anno scorso: S. Messa alle 11, a seguire il pranzo, poi qualcosa di organizzato per il dopo pranzo.
Si decide di fissare una data per la prima riunione organizzativa: martedì 4 settembre ore 21.

2. Cresima e Prima Comunione 2019: quali date proporre
Don Alberto esprime le proprie perplessità sulla data della Prima Comunione che a suo parere, nell’ultima domenica di maggio, è “incastrata” tra mille impegni che gravano sui bambini e sulle famiglie (scuola, saggi finali, feste conclusive, fine catechismo…). Anche la celebrazione della Cresima fatta in maggio non è ottimale, perché comunica l’idea che giunti al sacramento tutto finisca. Il Consiglio è chiamato a dare un parere, perché questo evento riguarda tutta la comunità e non solo le famiglie coinvolte quest’anno. In seguito verranno interpellati anche i catechisti. Le proposte sono: Prima Comunione l’ultima domenica di aprile e Cresima a ottobre/novembre.
In generale i presenti approvano queste proposte. Don Alberto conclude dicendo che indagherà anche con i catechisti.

3. Prossima convocazione per il Consiglio
Lunedì 17 settembre ore 20.45.

^ torna su


Consiglio del 22 maggio 2018

1. Presentazione del bilancio parrocchiale 2017

Roberta Venturi, in qualità di rappresentante del Consiglio degli Affari Economici, illustra il bilancio 2017. I presenti non hanno domande/dubbi in merito. Don Alberto affiggerà il bilancio in fondo alla chiesa, la sintesi verrà pubblicata sul giornalino “Redazione”, mentre il bilancio completo verrà pubblicato sul sito della parrocchia.

2. Verifica sull’organizzazione della settimana mariana

Nonostante la buona riuscita dell’iniziativa, il Consiglio raccoglie alcune problematiche che si possono riassumere in tre punti:

  • quasi totale assenza dei bambini/ragazzi della parrocchia,
  • scarsa pubblicità all’evento,
  • scarsa partecipazione delle persone al rinfresco dopo la Messa.

A questo punto, viste le criticità dell’ultimo evento, ci si interroga su come dare maggiore informazione sulle attività parrocchiali, in particolare a chi non frequenta abitualmente la Messa domenicale e la parrocchia.
Il Consiglio ha intuito che la comunicazione finora non è stata abbastanza significativa. Alcune idee, nate dalla discussione tra i presenti:

  • lasciare alcune copie di “Redazione” nei negozi di Reda (bar, circoli e parrucchiere),
  • volantinare il centro di Reda per alcuni eventi particolari,
  • creare eventi Facebook,
  • creare un gruppo Whatsapp.

Si concretizza l’idea di creare un gruppo Whatsapp, dove possano essere inserite tutte le persone che vogliono essere informate su ciò che succede in parrocchia. Gli amministratori di questo gruppo, insieme al parroco, saranno i rappresentanti di ogni realtà parrocchiale (gruppo Caritas, gruppo liturgico, Joy group, gruppo catechisti, Azione Cattolica) e saranno gli unici a poter scrivere nel gruppo: le persone leggeranno i messaggi, senza commenti.
I numeri di telefono degli amministratori verranno in seguito pubblicati su Redazione.

3. Prossima convocazione per il Consiglio
Lunedì 25 giugno ore 20.45.

^ torna su


Consiglio del 9 aprile 2018

1. Dimissioni di Nicola Bucci dal Consiglio e integrazione di un nuovo membro.
Come da statuto il Consiglio, in seguito alle dimissioni del consigliere eletto Nicola Bucci, approva la nomina di Luciana Dalmonte in Prati, che risulta essere la prima dei candidati non eletti.

2. Come tenere informata la comunità del lavoro svolto dal Consiglio? Proposte dei consiglieri.
Il Consiglio decide che da ora in avanti un resoconto sintetico di ogni Consiglio Pastorale verrà pubblicato sia sul giornalino parrocchiale “Redazione”, la domenica successiva alla seduta, sia sul sito della parrocchia (www.parrocchiareda.it). In questo modo i parrocchiani, che sono sempre liberi di contattare personalmente i consiglieri, avranno uno strumento in più per sentirsi coinvolti e partecipi.

3. Aggiornamento sui lavori previsti (tetto eternit, riscaldamento chiesa, bagno nel salone, ristrutturazione canonica); presentazione da parte dei consiglieri di eventuali nuovi lavori da fare.
Don Alberto aggiorna il Consiglio sulla situazione dei lavori che erano stati proposti e approvati dal Consiglio nei mesi scorsi:

  • tetto del garage della canonica: si provvederà allo smaltimento della copertura in eternit e al rifacimento di una falda del tetto;
  • riscaldamento chiesa: si sta elaborando un progetto e un preventivo per cambiare il sistema di riscaldamento della chiesa, in modo da avere un impianto più moderno e più efficiente;
  • bagno e migliorie nel salone parrocchiale: si sta elaborando un progetto per costruire un bagno nuovo e dignitoso ad uso del salone parrocchiale, valutando anche una risistemazione generale dell’ambiente e una rampa di accesso per disabili;
  • ristrutturazione canonica: è in previsione una ristrutturazione che riguarda il rifacimento dell’impianto elettrico, dell’impianto termico e degli infissi, insieme alla creazione di una unità abitativa indipendente all’interno dell’attuale canonica. È stato redatto un progetto e un computo metrico; la diocesi ha autorizzato il nostro progetto per accedere ai fondi dell’8xmille C.E.l. Nuova Edilizia di Culto 2019 che copriranno il 75% dei costi; i lavori potranno iniziare nel 2020.

4. Processione mariana in maggio per il decennale
Il 2018 è l’anno del decennale mariano che viene celebrato a Reda fin dal 1958. Un gruppo di lavoro è stato creato per questo scopo e si incontrerà giovedì 19 aprile.

5. Prossima convocazione per il Consiglio
Martedì 22 maggio ore 20.45.

^ torna su