Rosario quotidiano contro il coronavirus

Da giovedì 12 marzo a venerdì 3 aprile 2020 ogni giorno alle ore 19 davanti all’altare della Beata Vergine delle Grazie in cattedrale i parroci della città di Faenza guideranno una preghiera di supplica a Maria contro il coronavirus e tutte le malattie. Il rosario sarà a porte chiuse: i fedeli sono invitati a unirsi spiritualmente dalle proprie case.

  • Scarica il sussidio di preghiera.
  • La preghiera sarà trasmessa in diretta televisiva sul canale 210 del digitale terrestre.

Coronavirus: disposizioni 9 marzo

In merito all’epidemia COVID-19, il vescovo Toso con decreto ha promulgato nuove disposizioni obbligatorie per la diocesi di Faenza-Modigliana.

  • Nei luoghi di culto e ad uso pastorale si evitino assembramenti di persone e si garantisca il rispetto della distanza di almeno un metro tra le persone.
  • Le chiese rimangano aperte per la preghiera personale (senza acqua benedetta nelle acquasantiere).
  • Fino al 3 aprile compreso: sono sospese le Messe feriali e festive; è sospeso anche il precetto festivo. È sospesa la celebrazione di battesimi, cresime, prime comunioni e matrimoni con la partecipazione di fedeli. È sospesa la visita alle famiglie per le benedizioni pasquali. Sono sospesi gli incontri di catechismo, le attività di circoli e oratori, eventi spettacoli feste pellegrinaggi.
  • Nei riguardi degli infermi sono consentiti la visita, la comunione eucaristica, la sacra unzione e il viatico.
  • Per i funerali sono consentite solo la preghiera alla chiusura della bara e la preghiera al sepolcro.
  • Si ricorda che la violazione degli obblighi previsti dal DPCM 08/03/2020 viene punita dal codice penale.

Leggi il testo integrale del decreto vescovile.

Coronavirus: disposizioni 6 marzo

I vescovi della Regione Emilia-Romagna hanno deciso di sospendere ogni celebrazione della Messa per domenica 8 marzo. Le chiese rimarranno aperte per permettere la preghiera personale e il dialogo con i preti. Viene incoraggiata la preghiera nelle famiglie e nelle case

Prodotti artigianali da Visso

Nelle domeniche 8 e 15 marzo in chiesa a Reda sarà possibile ordinare prodotti artigianali dal territorio di Visso, per sostenere la ripresa di quell’economia locale, provata dal terremoto.

Guarda il volantino con il catalogo dei prodotti.

Coronavirus: disposizioni 2 marzo

I vescovi della regione ecclesiastica Emilia-Romagna hanno emesso un comunicato stampa con nuove misure per prevenire la diffusione del COVID-19. In particolare:

  • la Messa feriale sarà celebrata senza la partecipazione dei fedeli fino a sabato 7 marzo;
  • per i funerali si farà la celebrazione delle esequie ma senza la Messa e con i soli familiari;
  • sono sospese le benedizioni pasquali, le feste e le sagre parrocchiali;
  • il catechismo è sospeso e riprenderà con la riapertura delle scuole;
  • le attività di oratorio sono sospese fino all’8 marzo;
  • sono permesse le consuete visite agli ammalati.

Coronavirus: disposizioni 27 febbraio

Seguendo gli sviluppi del contagio del coronavirus, il vicario generale della diocesi ha dato nuove disposizioni, che annullano quelle date in precedenza. In base alle nuove norme:

  • rimane importante evitare concentrazioni di persone in spazi ristretti e per lungo tempo;
  • la celebrazione della Messa, sia feriale sia festiva, è adesso consentita; tuttavia è sospeso il precetto festivo, per cui le persone che non partecipano alla celebrazione preghino nelle loro case e non si sentano vincolate in coscienza;
  • non ci sarà acqua benedetta nelle acquasantiere, lo scambio della pace è sospeso, la comunione sarà distribuita solo sulla mano;
  • eventuali funerali saranno celebrati alla presenza dei soli familiari;
  • le attività di catechismo riprenderanno alla riapertura delle scuole.

Leggi il comunicato completo.

Preghiera in famiglia per le Ceneri

Visto il divieto di celebrare la Messa in questi giorni, siamo invitati a riscoprire la preghiera in famiglia:

  • sul tavolino in fondo alla chiesa ci sono i foglietti con le letture del mercoledì delle ceneri (26 febbraio) e della prima domenica di quaresima (1 marzo): possono essere presi liberamente e portati a casa per la preghiera;
  • per una preghiera famigliare nel mercoledì delle ceneri si può anche usare questo schema.

Coronavirus: disposizioni 23 febbraio

Il vicario generale della diocesi ha dato disposizioni per contenere l’epidemia COVID-19: tali disposizioni sono in vigore da lunedì 24 febbraio a domenica 1 marzo compresi e potranno subire variazioni, dato che la situazione è in continua evoluzione.

Ecco le misure adottate:

  • è da evitare ogni concentrazione di persone in volumi ristretti e per lungo tempo;
  • le chiese rimangono aperte per la preghiera personale;
  • le Messe e le celebrazioni liturgiche sono sospese (comprese quindi le Messe del mercoledì delle ceneri e della prima domenica di quaresima): i fedeli sono invitati a trovare occasioni di preghiera e meditazione personale in famiglia;
  • anche le benedizioni pasquali sono sospese;
  • i funerali saranno celebrati senza Messa, con il semplice rito delle esequie e alla presenza dei familiari più stretti;
  • sono sospese le attività di catechismo, oratorio, gruppi parrocchiali, Caritas e ogni genere di aggregazione.

Leggi il comunicato completo.

Benedizioni pasquali 2020

Le benedizioni non sono state fatte a causa delle restrizioni per l’epidemia COVID-19: don Alberto spera di poter recuperare nel mese di maggio.

Durante la quaresima il parroco farà visita a tutte le famiglie della parrocchia per le benedizioni pasquali. L’orario indicativo è dalle 15 alle 19: chi non potesse essere presente può concordare per giorni e orari diversi (cell. 329 1548 299 anche WhatsApp – parrocchiareda@gmail.com).

Uno dei grandi patriarchi della nostra fede è Giacobbe. Non era certo uno stinco di santo, eppure Dio lo ha scelto per portare avanti la sua storia di salvezza. Si racconta che una notte, mentre dormiva all’aperto con la testa poggiata su una pietra, Giacobbe fece un sogno: una scala poggiava sulla terra, mentre la sua cima raggiungeva il cielo e gli angeli di Dio salivano e scendevano su di essa (Genesi, cap. 28). Quando Giacobbe si svegliò disse: “certo, il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo” e chiamò quel luogo Betel, “casa di Dio”. Giacobbe si rende conto che anche nei gesti più quotidiani e nei luoghi più normali c’è una presenza forte di Dio. Queste benedizioni pasquali possano aiutarci a riscoprire la presenza di Dio nella nostra famiglia e nella nostra casa.

  • mercoledì 4marzo: Via Selva Fantina (pari da 50 a 72 e dispari da 63 a 109)
  • venerdì 6 marzo: Via Reda (pari da 212 a 180 e dispari da 257 a 241)
  • lunedì9 marzo: Via Reda (pari da 178 a 126 e dispari da 237 a 221)
  • martedì10 marzo: Via Cangia
  • mercoledì 11 marzo: Via della Cantina, via Cupa, Via Palazzone
  • venerdì13 marzo: Via Pianetta, via Fabbrerie, via Lunga, Via Badiazza
  • lunedì 16 marzo: Via Saldino
  • martedì 17 marzo: Via Sacramora
  • mercoledì 18 marzo: Via Burattina, Via Milana, via Corleto
  • venerdì 20 marzo: Via Argine Montone, via Gasparetta
  • lunedì23 marzo: Via Prati, via Modanesi, via Basiago
  • martedì 24 marzo: Via Selva Fantina (pari da 36 a 2, dispari da 31 a 1), Piazza Don Milani
  • mercoledì 25 marzo: Via Birandola (dispari da 5 a 125)
  • venerdì 27 marzo: Via Birandola (pari da 164 a 58)
  • lunedì30 marzo: Via Del Vecchio Borgo, via Birandola (pari da 2 a 52)
  • martedì 31 marzo: Via Caroli, Via Placci (pari)
  • mercoledì 1 aprile: Via Placci (dispari da 1 a 59)
  • venerdì3 aprile: Via Placci (dispari da 61 a 89)
  • lunedì 6 aprile: Via Guido Da Prata

Veglia diocesana di preghiera

Il vescovo Mario Toso invita tutti i fedeli della diocesi (presbiteri, consacrati e consacrate, laici e laiche) venerdì 21 febbraio ore 20.30 in cattedrale per una veglia di preghiera nella solennità di S. Pier Damiani, patrono della nostra Chiesa locale. Affideremo a Dio e al Santo il cammino della diocesi, in questa fase attuativa del sinodo diocesano dei giovani. Il vescovo consegnerà ai presenti il testo della sua lettera postsinodale “Collaboratori della vostra gioia”.