#ioleggoperché: donare un libro alla nostra scuola

Da sabato 19 a domenica 27 ottobre in tre librerie di Faenza (Libreria Moby Dick, via XX settembre 3; Mellops, corso Mazzini 52; Mondadori Bookstore, corso Saffi 19) sarà possibile acquistare libri da donare alla scuola parrocchialeSorriso di Maria”. Al termine della raccolta, gli Editori contribuiranno con un numero di libri pari alla donazione nazionale complessiva donandoli alle scuole. Quindi per ogni libro che voi ci regalate, ce ne verrà regalato un altro!

Io leggo perché” è la grande iniziativa nazionale di promozione della lettura organizzata dall’Associazione Italiana Editori.

Torte a sostegno della scuola

I cappelletti fanno bene

Siamo pronti a ripartire con la preparazione dei cappelletti, il cui ricavato permette di sostenere le attività della scuola dell’infanzia parrocchiale “Sorriso di Maria”. È anche una bella occasione per passare qualche serata fuori casa, in compagnia di persone amiche.

Ogni settimana appuntamento martedì e giovedì (con due eccezioni) dalle ore 20, secondo questo calendario:

  • Ottobre: martedì 15, giovedì 17, martedì 22, giovedì 24, martedì 29, giovedì 31.
  • Novembre: martedì 5, venerdì 8 (!), martedì 12, giovedì 14, martedì 19, giovedì 21, martedì 26, giovedì 28.
  • Dicembre: martedì 3, venerdì 6 (!), martedì 10, giovedì 12, martedì 17.

Bilancio parrocchiale 2018

Pubblichiamo i dati relativi alla gestione economica 2018 della parrocchia:

Grazie alla generosità di tanti, i conti sono in ordine! Questo ci permetterà nei prossimi mesi di affrontare diverse opere di ristrutturazione e miglioramento in vari immobili della parrocchia (salone, chiesa, canonica).

Sabato 6 aprile si raccoglie il ferro

Sabato 6 aprile il Circolo CSI di Reda, in collaborazione con la parrocchia, organizza la raccolta del ferro per sostenere la scuola materna Sorriso di Maria e le attività del circolo. Per chi vuole collaborare: ritrovo ore 8.30 al magazzino Neri Daniele di via Palazzone; pranzo ore 12.30 nel salone parrocchiale. Per informazioni chiamare Antonello Prati (0546 639664 – 347 4520945).

Autofinanziamento dei ragazzi

Ripartire dopo il terremoto

Nelle domeniche 3 e 10 marzo a Reda, al termine delle Messe festive delle 11 e delle 20, un incaricato sarà disponibile per raccogliere ordinativi di generi alimentari provenienti da Visso, uno dei paesi più duramente colpiti dal terremoto del 24 agosto 2016. Con questa iniziativa una rete di parrocchie della diocesi di Faenza-Modigliana vuole sostenere la rinascita del territorio in modo dignitoso e concreto, valorizzando le imprese agricole e artigianali locali. La parrocchia capofila è quella di Basiago, a cui faremo convergere tutti gli ordini; tra circa un mese i generi alimentari arriveranno a Basiago e da lì saranno distribuiti a quanti li hanno ordinati. Il referente per Reda è Maurizio Emiliani.

Qui puoi consultare tutta la documentazione:

  • lettera del vescovo di Faenza, mons. Mario Toso, a sostegno del progetto;
  • volantino dell’iniziativa;
  • catalogo dei prodotti acquistabili.

Pizzata da asporto

Pizzata

Fiaccolata della pace sabato 9 febbraio

Sabato 9 febbraio la nostra parrocchia ospita la fiaccolata della pace, una iniziativa diocesana organizzata ogni anno dall’ACR (Azione Cattolica dei Ragazzi) per esprimere il desiderio di pace universale e compiere un gesto concreto a sostegno di un progetto di pace.

Quest’anno è stato scelto il progetto FOCSIV “Abbiamo riso per una cosa seria”, che promuove l’agricoltura familiare. L’agricoltura familiare mette al centro le famiglie, in particolare le donne e i giovani, protagoniste dello sviluppo territoriale sia in Italia che nei Paesi del Sud del mondo, restituendo alle comunità il diritto di produrre gli alimenti necessari al loro sostentamento attraverso un modello di produzione legato alla tradizione dei territori e in grado di apportare un miglioramento della qualità della vita. L’Agricoltura familiare rappresenta la risposta più sostenibile ed efficace alla fame e alla malnutrizione di intere comunità coniugando diritto al cibo e dignità dell’uomo.

Lotteria di s. Antonio, premi non ritirati